Ultime news

Alluvione in Versilia

19 giugno 1996

Il giorno 19 giugno arrivò una comunicazione dalla sede nazionale dell’A.N.A. in cui, molto sinteticamente ci veniva descritta la scena presentatasi agli occhi di chi si era recato per un sopralluogo nella zona colpita.
Veniva fatta, ed accolta, urgente richiesta di disponibilità ad intervenire.

Gli interventi si sono suddivisi in un primo, di emergenza,a Marocchino Seravezza dal 20 al 23 giugno e in un secondo chiamato “Operazione Alveo pulito” a Pietrasanta dal 27 giugno al 20 luglio.

Un particolare è rimasto impresso nella mente dei volontari: il paese di Cardoso completamente spazzato via dall’impeto delle acque… Vogliamo ricordare un uomo che, dopo aver visto morire la moglie e la figlia, per quindici giorni ha instancabilmente percorso lo stesso tragitto di sette Km alla ricerca del corpo del figlio purtroppo senza esito.

In questa operazione le squadre dei Volontari dei vari nuclei NU.VOL.A. sono state dislocate nei cantieri delle zone di Pietrasanta e Gallicano, raggruppati e separati per comodità operativa come segue:

A: Fiume Serra e affluenti con 12 cantieri
B: Canale del Bosco – Canale del giardino con 8 cantieri
C: Le Muline con 5 cantieri
D: Canale Versilia con 10 cantieri
E: Fornetto con 2 cantieri
F: Ponte Stazzemese con 1 cantiere
G: Affluenti fiume Vezza con 10 cantieri
H: Strada comunale di Farnocchia e Pomezzana con 2 cantieri

I giorni che vanno dal 23 giugno al 20 luglio hanno visto impegnati 48 volontari ed i risultati raggiunti sono 6 cantieri ultimati (A,B,C,F,G ed H) mentre i restanti non sono stati completati per estremi pericoli dovuti a massi instabili.

cookie policy